PORTOLE

La stazione di Portole si trovava sotto il piccolo abitato di Grimalda, il tratto più impegnativo a livello tecnico, e s'inoltrava nelle aree interne dell'Istria meno frequentate. La stazione era dotata di unacasetta con pensilina, un piccolo magazzino ed un breve binario morto. Dalla stazione di Portole conduce una strada ripida della lunghezza di circa tre chilometri, che veniva percorsa da numerosi abitanti della località alquanto densamente popolata, per la quale all'inizio del XX secolo la Parenzana rappresentava il collegamento più importante con il mondo esterno. Oggi non vi sono tracce dell'ex stazione,nelle vicinanze, però, si trova l'imponente viadotto a sei archi che oltrepassa la Valle dei Mulini.