CAPODISTRIA

La stazione di Capodistria, che alcuni chiamano la città più antica della Slovenia, era uno dei punti più importanti di tutto il tratto. Venne attrezzata con due binari di sorpasso ed un edificio destinato alla sala d'attesa di prima categoria, alla pari delle stazioni di Parenzo e Santa Lucia. Presso la stazione si trovava un magazzino speciale per il carbone e la stazione di vapore acqueo per spingere l’acqua nelle cisterne, da dove l’acqua si dirigeva verso le colonne idrauliche. La sala d'attesa della stazione di Capodistria oggi si trova in uno stato alquanto buono, conserva l'aspetto originale e si trova vicino al cimitero della città. Presso la nuova stazione ferroviaria di Capodistria, lontano da quella vecchia della Parenzana, sui binari di appena alcuni metri di lunghezza si trova la locomotiva U 37. Le rotaie di 760 mm di larghezza sembrano dei giocattoli se paragonati ai binari sui quali viaggiano oggi treni moderni.